Importanti riconoscimenti internazionali per Born Free di Minafra e Moholo

04.01.2016
Dall’incontro tra il pianista pugliese Livio Minafra e il batterista sudafricano Louis Moholo-Moholo qualche mese fa è nato il disco Born Free (Incipit Records / Egea). Negli ultimi giorni dell’anno il progetto ha conquistato due prestigiosi riconoscimenti: The New York City Jazz Record ha assegnato una menzione d’onore per la classifica “Best of the year” mentre nell’African Jazz 2015 Louis Moholo-Moholo è considerato il miglior batterista dell’anno di tutta l’Africa proprio grazie al disco in duo con Minafra. Born Free è frutto di tre importanti concerti del duo in Italia e in Germania (Talos Festival 2014, Internationales Jazzfestival di Münster e Bielefeld Jazz Festival 2015), con le immagini video raccolte da Giuseppe Magrone e Paolo Paparella nelle location dei concerti. Il disco è promosso con il sostegno di “Puglia Sounds Record 2015 – Regione Puglia – Fsc 2007/20013 – Investiamo nel vostro futuro”.

Louis Moholo-Moholo nato a Cape Town nel 1940, è uno tra i più significativi artisti sudafricani. Membro fondatore dei Blue Notes, successivamente componente dell’orchestra Brotherhood of Breath (guidata da Chris McGregor, era una compagine costituita da musicisti sudafricani e dai principali musicisti della scena free jazz inglese) è stato anche tra i fondatori di gruppi come Viva La Black e della Dedication Orchestra. Moholo ha inoltre collaborato con artisti di rilievo come Derek Bailey, Steve Lacy, Evan Parker, Enrico Rava, Pino Minafra, Roswell Rudd, Irene Schweizer, Cecil Taylor, John Tchicai e Keith Tippett.

Diplomato in Pianoforte e Strumentazione per Banda, laureato in Jazz, Livio Minafra è un compositore e pianista vincitore del prestigioso premio Top Jazz nel 2005, 2008 e 2011. Suona soprattutto in piano solo e col suo quartetto ed ha al suo attivo numerose e importanti partecipazioni come pianista, compositore, arrangiatore e fisarmonicista (MinAfric Orchestra, Municipale Balcanica, Canto General, Radiodervish per citarne alcune). In piano solo ha pubblicato La dolcezza del Grido (Leo Records, Uk) e La fiamma e il cristallo (Enja Records – De) mentre come leader del Livio Minafra 4et “Surprise!!!” (Enja Records). Ha collaborato fra gli altri con Ernst Reijseger, Evan Parker, Louis Moholo, Keith & Julie Tippetts, Marko Markovic, Paolo Fresu, Bobby McFerrin, Jerry Gonzalez, Frank London, Mario Schiano, Sergej Kuryokhin, Paul Rutherford, Lucilla Galeazzi, Michele Lomuto, Daniele Sepe, Fakhraddin Gafarov, Darko Rundek, Aldo Caputo, Michel Godard, Roland Neffe, Fry Moneti, Kocani Orkestar, etc. Ha inciso per le italiane Raitrade, Ed. Il Manifesto, Stradivarius, Cni, Incipit, Sud Music oltre che per la Enja (Germania), Leo Records (Uk), Ogun (Uk). A soli 33 anni ha già suonato in tutti i continenti ed è docente di Pianoforte Jazz al Conservatorio Piccinni di Bari.

Tutte le info sul sito ufficiale www.liviominafra.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

AREA RISERVATA PER ARTISTI E OPERATORI

Sei già registrato? Accedi da qui

Per eliminare il tuo account scrivi a: web@pugliasounds.it