Rino Arbore presenta The Roots Of Unity a Bari

15.12.2015

Mercoledì 16 dicembre (ore 21 – info e biglietti teatroforma.org) il Teatro Forma di Bari ospita la presentazione ufficiale di The roots of unity, nuovo progetto discografico del compositore e chitarrista pugliese Rino Arbore, affiancato da Mike Rubini (sax e flauti), Pippo D’Ambrosio (batteria e percussioni) e dal musicista francese Michel Godard (tuba e serpentone). Il disco prodotto da Dodicilune e distribuito in Italia e all’estero da Ird è promosso con il sostegno di Puglia Sounds Record 2015 – Regione Puglia – FSC 2007/2013 – Investiamo nel vostro futuro.

Si tratta di un progetto che indaga sul concetto di unità prendendo spunto dalla “coincidenza” iconografica della madonna addolorata con la donna araba con il burqa. Queste due immagini, magicamente sovrapponibili, costituiscono motivo di grande interesse e approfondimento: la simmetria iconografica diviene sinergia e creativa fusione di stilemi popolari e colti, sinestetica fusione. La musica, di matrice improvvisativa, ma con una decisa e puntigliosa “scrittura”, muove dai suoni ancestrali del rito, con l’obiettivo di evocare immagini che si riferiscono alle tradizioni popolari con l’intento di mostrare l’esistenza di un linguaggio che nella diversità riconduce all’unità, rinnovando il senso della musica come espressione di socialità religiosa, lungo i tòpoi della Puglia primitiva (con le influenze della religiosità araba e bizantina), sulla tradizione che muove in transizione verso suggestioni nuove e che si collega idealmente alla musica popolare, ma tende al futuro del suono incognito. L’avventura artistica, costituita da composizioni originali di Rino Arbore, si caratterizza per il “suono”, scarno e a tratti approssimativo, convivendo nella band chitarra, batteria e percussioni, sax alto, tuba e serpentone; grazie al prezioso contributo dei sensibili musicisti che danno vita al progetto si ottiene un clima sonoro che parte dalla tradizione antropologica, attraverso l’uso di scale modali e temi popolari, e rimanda sia al cameristico che all’avant–garde. Significativa la presenza di Godard, studioso dei rapporti tra l’improvvisazione jazz e la musica popolare antica e la musica di Banda di carattere devozionale, legato alla Puglia per avere dedicato ben due opere discografiche a Castel del Monte (all’interno del quale ha anche registrato) ed alla figura Federiciana.

Rino Arbore è un chitarrista e compositore pugliese molto attivo in varie formazioni sin dalla fine degli anni ‘70. Dopo “Après la nuit” con il progetto Artrio e il trombettista Giovanni Amato (2009 – Dodicilune) e i due dischi in quartetto (“Sweet wind” e “Suggestions from space”) il musicista propone questo nuovo progetto.

L’etichetta salentina Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime etichette discografiche italiane (dati 2010/2014). Dispone di un catalogo di oltre 180 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all’estero da IRD presso 400 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

AREA RISERVATA PER ARTISTI E OPERATORI

Sei già registrato? Accedi da qui

Per eliminare il tuo account scrivi a: web@pugliasounds.it