Tremiti Music Festival 2018

Programma del Tremiti Music Festival – dal 30 agosto al 2 settembre 2018
Direzione artistica Roberto Ottaviano.

Ingresso gratuito.
Per informazioni: anagrafetremiti@libero.it
 
 

AGOSTO

Giovedì 30 – Isola San Nicola

ore 21:30
ZiroBop. Con Enzo Zirilli (batteria), Rob Luft e Alessandro Chiappetta (chitarre), Luca Alemanno (basso e contrabbasso)
ZiroBop è stato fondato nel 2014 da Enzo Zirilli, uno dei percussionisti e percussionisti più versatili e creativi delle ultime generazioni. Torinese di nascita ma siciliano di origine, si è trasferito a Londra nel 2004, dove si è rapidamente imposto come uno dei batteristi più richiesti nel Regno Unito, così come in Europa. Ha registrato ed è stato in tournée in tutto il mondo con molti artisti provenienti dai mondi del Jazz, della World music, Latin, Funk e Pop, come Tom Harrell, Bob Mintzer, Dado Moroni, Enrico Pieranunzi, James Moody, Gloria Gaynor, Gary Bartz, Hamish Stuart, Liane Carroll, Ian Shaw, Omar Lye-Fook, Pietro Tonolo, Peter Bernstein, Luigi Bonafede, George Garzone, Flavio Boltro, Dominique Di Piazza, Jim Mullen, Stan Sulzmann, John Etheridge, Jason Rebello, Peppe Servillo e Gilad Atzmon (è membro regolare dell’Orient House Ensemble), solo per citarne alcuni. La band è formata dal 24enne Rob Luft alla chitarra (già recentemente in tour con la Youth Big Band di Dave Holland, Django Bates e John Surman) e il maestro della chitarra Alessandro Chiappetta, un altro dei tesori italiani e Luca Alemanno al basso e contrabbasso.
 
 

 
 

Venerdì 31 – Isola San Domino

ore 21:00
Cronache a 68 giri. Con Boris Savoldelli (voce ed elettronica) e Umberto Petrin (pianoforte)
Cronache a 68 giri è il titolo di una trasmissione radiofonica prodotta dalla Rete Due della Radio Televisione Svizzera che ha esordito nel corso dei mesi di luglio ed agosto 2018 e che vede protagonisti, oltre alla voce storica delle Rete Due impersonata da Sergio Albertoni, i contributi vocali e musicali del duo Savoldelli-Petrin. L’originale format radiofonico è ora trasformato in un concerto dal vivo da questo inusuale duo, costituito dal pianista e compositore jazz Umberto Petrin, forte di un curriculum che lo posiziona ormai da anni tra i pianisti di spicco della scena nazionale ed internazionale e Boris Savoldelli, esponente considerato tra i più interessanti della “nuova generazione” del jazz con la sua voce-orchestra (come viene definita dalla stampa italiana e straniera la sua personale tecnica). Un viaggio in musica tra gli straordinari eventi sonori che hanno caratterizzato il 1968. Attraverso racconti aneddotici e originali arrangiamenti di Savoldelli e Petrin si rivivrà, dal vivo, un percorso tra jazz, rock, pop, sperimentazione e blues, con brani che, nel corso dei 12 mesi del 1968, hanno avuto la loro nascita e consacrazione nell’olimpo della musica. Un concerto in costante equilibrio tra sperimentazione e tradizione, improvvisazione e melodia. Un “viaggio musicale” affascinante e certamente originale, continuamente cangiante e di grande atmosfera.
 
 

 
 
ore 22:00
Francesco Carofiglio & Chelsea Hotel. Reading musicale da Il Maestro di Francesco Carofiglio. Con Francesco Carofiglio (letture), Caterina Valente (acting), Nando Di Modugno (chitarra), Mirko Signorile (pianoforte), Giorgio Vendola (contrabbasso), Pippo D’Ambrosio (batteria)
Il gruppo Chelsea Hotel, forte delle maggiori personalità musicali pugliesi, interagisce con il romanzo di Carofiglio attraverso una chiave di lettura della memoria e dell’evocazione sonora, e quindi il ricorso ad un “repertorio” ampio e non di genere, ma anche attraverso l’uso della libera improvvisazione che intreccia frasi e timbri insieme a dialoghi e monologhi.
 
 

 
 

SETTEMBRE

Sabato 1 – Isola San Domino

ore 21:00
On my radio. Alberto Parmegiani Quartet. Alberto Parmegiani (chitarra), Claudio Filippini (pianoforte), Daniele Cappucci (contrabbasso), Lorenzo Tucci (batteria)
Il live è l’esecuzione dell’intero album pubblicato in aprile, con la stessa formazione presente alle registrazioni, che vede Alberto Parmegiani alla chitarra e moog, Claudio Filippini al pianoforte e synth, Daniele Cappucci al contrabbasso, Armando Luongo alla batteria ed Enzo Bacco ai sassofoni tenore e soprano. La performance è una eccitante miscela di sonorità black che pagano un forte tributo alla tradizione afro- americana interagendo con linguaggi diversi e moderni che spaziano dall’avanguardia all’hip hop. Gli arrangiamenti scritti da Alberto per il live rendono lo show elettrico e di intenso coinvolgimento, la ritmica di alto profilo fornisce una naturale tavolozza sulla quale il leader disegna le sue melodie in in continuo interplay con gli altri membri del gruppo illustrando la tradizione attraverso patterns ritmici e melodici molto sofisticati, creando una sintesi di un suono originale e contemporaneo.
 
 

 
 
ore 22:00
Soul for the Soul. Sarah Jane Morris Trio. Sarah Jane Morris (voce), Tony Remy (chitarra), Tim Cansfield (chitarra)
Sarah-Jane Morris, una delle più raffinate e meno formali cantanti degli ultimi anni, sempre in bilico tra ossequio alla tradizione e desiderio di esplorare nuovi territori musicali, celebra il concetto di libertà usando il linguaggio che le è più congeniale, quello della musica, accostando ritmi jazz, blues, rock e africani. Una voce che sa provocare brividi di passione e di piacere: si innalza e discende, sensuale e sofisticata, graffiante e raffinata: questa voce è più che uno stile, è una forza della natura. Che canti canzoni romantiche, standard soul o famosi blues, il messaggio dell’artista rimane costante: una passione umana trasmessa da una voce che lascia stupefatti.
 
 

 
 

Domenica 2 – Isola San Domino

ore 21:00
Melodico. Andrea Sabatino & Vince Abbracciante. Con Andrea Sabatino (tromba e flicorno), Vince Abbracciante (fisarmonica)
Nuovo progetto capitanato dal trombettista salentino Andrea Sabatino. Un duo nato dall’incontro professionale di questi due musicisti che provengono da esperienze musicali diverse e collaborazioni importanti. Presentano un concerto originale, di notevole qualità espressiva e artistica in cui si fondono il jazz creativo e moderno di Andrea Sabatino con l’eleganza classica e raffinata di Vince Abbracciante, il tutto riassunto nella rivisitazione di alcuni tra i brani che hanno fatto la storia della musica d’autore italiana, da Kramer a Tenco, da Trovajoli a Bruno Martino.
 
ore 22:00
Nicola Conte & Spiritual Galaxy Let Your Light Shine On. Nicola Conte (chitarra), Gianluca Petrella (trombone, elettronica), Dario Congedo (batteria), Assefa Abdissa (percussioni), Bridgette Amofah (voce), Logan Richardson (sax), Pietro Lussu (pianoforte – keyboards), Luca Alemanno (basso)
Per il suo nuovo album Let Your Light Shine On, Nicola Conte ha intessuto anima e groove del ritmo e del respiro dell’Africa, combinando insieme degli elementi che, apparentemente, non appartengono alla stessa dimensione, aprendosi a suoni di ogni tipo e colore. Nato nel 1964, Nicola Conte ha fondato il collettivo Fez nei primi anni ’90 nella sua città natale di Bari; ha pubblicato album per Blue Note, Impulse, Emarcy, Schema, Far Out etc. L’ottavo album del musicista pugliese trasmette il suo interesse per un approccio più spirituale (“Non dovremmo essere circondati dal materialismo, abbiamo bisogno di nuove prospettive!”) sia all’arte che alla vita, senza dimenticare il taglio politico: “Sono interessato all’approccio afrocentrico che artisti come John Coltrane e etichette come Strata-East portarono avanti negli anni sessanta e settanta. La gente si occupava dei problemi di quel tempo. Questo potrebbe avere una maggiore rilevanza oggi rispetto al passato – molti problemi sono peggiorati”. Nicola Conte ha proiettato la sua visione del jazz cosmico in un design tonale senza interruzioni, senza limitare la libertà dei suoi giocatori, lasciandoli aperti alle influenze delle diverse culture.
 
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

AREA RISERVATA PER ARTISTI E OPERATORI

Sei già registrato? Accedi da qui

Per eliminare il tuo account scrivi a: web@pugliasounds.it