Il giovane musicista e compositore Francesco Lisena pubblica il suo primo disco solista con l’etichetta discografica Digressione Music, di Girolamo Samarelli. “Logos” questo il titolo del lavoro in cui Lisena fa una profonda ricerca tra i sentieri che conducono all’origine dell’arte musicale: il canto. Nove brani che sono il risultato di un gioco di simmetrie interne, di relazioni nascoste sempre più complesse, che protendono verso il sacro. Un lavoro complesso che vede la collaborazione del maestro Antonio Magarelli.

 

Non musica per la liturgia in senso canonico, quindi, ma armonia di suoni per una “liturgia spirituale personale” nella quale, certo, vien fuori la sensibilità di chi condivide vivendo il messaggio cristiano, ma che diviene spunto per una visione mistica individuale e universale. La musica nasce dalla parola non unicamente in quanto contenuto che diventa intellegibile in senso stretto, ma in quanto parola che diviene armonia e genera nella mia mente il suono relativo al suo significato” spiega Francesco Lisena.

 

Francesco Lisena, classe 1984, ha già inciso con la casa discografica Stradivarius e nel suo curriculum vanta più di quaranta composizioni nell’ambito della musica da camera, vocale, sinfonica e per danza. Violinista e violista, ha studiato composizione con Gian-Luca Baldi e Andrea Marena,perfezionandosi presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena con Azio Corghi per la Composizione e con Luis Bacalov per la Composizione di musica per film. Ha frequentato il corso di Alta Composizione Musicale presso la Regia Accademia Filarmonica di Bologna con Azio Corghi. 

 

Francesco Lisena indaga la profondità e la piega al suo pensiero, fatto di linee, di ricami sottili, di relazioni nascoste – proiezioni di una interiorità ricca – che sfociano in un flusso senza increspature evidenti, dove il tempo ci è dato sospeso e la musica più che finire si interrompe…” (G. Cresta).

 

“…Le sue innate attitudini musicali sono accompagnate da una seria e accurata preparazione tecnica…” (A. Corghi)