A due anni di distanza dall’uscita di Betàm Soul, Giovanna Carone (voce colta e specializzata nel repertorio antico) e Mirko Signorile (pianista jazz) non lasciano isolato il loro incontro artistico e proseguono il percorso di rivitalizzazione della musica yiddish, nata nel mondo ebraico europeo: Il 29 maggio esce il loro ultimo lavoro dal titolo Far Libe, etichetta Digressione Music promosso con il sostegno di Puglia Sounds Recording.
Un disco ispirato al tema dell’amore, come si evince dal significato stesso del titolo: “Per amore”. Il brano che dà il nome al progetto, creato per il nostalgico valzer di Dmitri Kabalevsky, tratto dai Twenty-four Little Pieces,  è un inno al potere salvifico dell’amore e della canzone yiddish, capace di sciogliere in gioia il dolore.