Obiettivi

Una ricognizione dei luoghi abilitati al pubblico spettacolo siti in Puglia (teatri, club, cinema, laboratori urbani, luoghi di cultura, librerie, club, pub, bar, musei, biblioteche, gallerie d’arte, etc….) al fine di creare un circuito regionale per la promozione dello spettacolo musicale dal vivo e realizzare una programmazione unica regionale.

Tale circuito sarà consultabile sul sito www.pugliasounds.it e favorirà la promozione e la diffusione della programmazione dal vivo sul territorio regionale, per garantire una qualificata offerta culturale al territorio.

Soggetti ammissibili

Possono presentare richiesta di inserimento nel Circuito dei Luoghi Puglia Sounds e quindi progetto di programmazione artistico culturale i soggetti costituiti in qualsiasi forma giuridica che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Partita IVA/VAT Code con uno dei seguenti codici ATECO:
    94.99.20 ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI CHE PERSEGUONO FINI CULTURALI, RICREATIVI E LA COLTIVAZIONE DI HOBBY;
    56.30.00 BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA;
    56.10.11 RISTORAZIONE CON SOMMINISTRAZIONE;
    47.61.00 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI IN ESERCIZI SPECIALIZZATI;
    47.63.00 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI REGISTRAZIONI MUSICALI E VIDEO IN ESERCIZI SPECIALIZZATI;
    91.02.00 ATTIVITÀ DI MUSEI;
    90.01.00 Biblioteche ed Archivi;
    91.03.00 GESTIONE DI LUOGHI E MONUMENTI STORICI E ATTRAZIONI SIMILI;
    91.04.00 ATTIVITÀ DEGLI ORTI BOTANICI, DEI GIARDINI ZOOLOGICI E DELLE RISERVE NATURALI;
    47.78.31 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D’ARTE;
    90.04.00 GESTIONE DI TEATRI, SALE DA CONCERTO E ALTRE STRUTTURE ARTISTICHE;
    59.14.00 ATTIVITÀ DI PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA
  • rispetto della normativa vigente in materia di rapporti di lavoro e di contratti collettivi di lavoro del settore vigenti nello stato di provenienza del soggetto;
  • regolarità dei versamenti contributivi nei confronti degli Enti Previdenziali;
  • non avere in corso contenziosi con gli Enti previdenziali ed assistenziali e/o provvedimenti o azioni esecutive pendenti dinanzi all’Autorità Giudiziaria e/o procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche;
  • titolarità di licenza di agibilità per pubblico spettacolo, o di licenza di agibilità per pubblico spettacolo temporanea ottenuta per lo spazio da inserire nel Circuito nel corso del biennio 2018-2019.

Scadenze

  • 15.09.2020 30.09.2020 – Periodo di attività 01.10.2020 > 15.05.2021
  • 26.11.2020 – 02.01.2021 > 15.05.2021
  • 25.02.2020 – 01.04.2021 > 15.05.2021

DOCUMENTAZIONE

Aggiornamento scadenza delle presentazioni delle domande alle ore 13:00 del 30.09.2020

FAQ

Aggiornate al 17 settembre 2020
Clicca sull’icona per leggere la risposta

DOMANDA: Buongiorno, vi scrivo per alcuni chiarimenti sul bando di cui in oggetto. L’ente proponente, ovvero la nostra associazione con codice ateco valido, può individuare un solo luogo, che abbia i requisiti specificati nel bando, all’interno del quale programmare 1 o più concerti? Il budget massimo di 600 euro è da intendersi, in questo a caso, a concerto oppure per l’intera rassegna dei concerti?

RISPOSTA: Come indicato nel paragrafo 3 – SOGGETTI AMMISSIBILI dell’avviso in oggetto, il soggetto proponente, a pena di inammissibilità, deve possedere tutti i requisiti specificati, tra cui, oltre il possesso di uno dei codici ateco indicati, c’è la titolarità di licenza di agibilità per pubblico spettacolo, o di licenza di agibilità per pubblico spettacolo temporanea ottenuta per lo spazio da inserire nel Circuito nel corso del biennio 2018-2019.

Ogni istanza di inserimento nel Circuito dei Luoghi Puglia Sounds può essere relativa ad un solo luogo. Uno stesso soggetto proponente può presentare più istanze relative a diversi luoghi da inserire nel Circuito.
TPP-Puglia Sounds riconoscerà €600,00 (SEICENTO/00 Euro) iva inclusa per la programmazione di ciascun progetto di spettacolo musicale originale dal vivo finalizzato alla promozione del sistema musicale regionale da realizzare nelle venue inserite nel Circuito nel periodo compreso tra il 1 ottobre 2020 e il 15 maggio 2021. Ciascun soggetto proponente può presentare un massimo di due proposte progettuali per ciascun luogo inserito nel Circuito dei Luoghi Puglia Sounds.

DOMANDA: In merito al bando in oggetto esso richiede: copia della licenza di agibilità per pubblico spettacolo in corso di validità , o di licenza di agibilità per pubblico spettacolo temporanea ottenuta per lo spazio da inserire nel Circuito nel corso del biennio 2018 2019. La scrivente detiene in concessione un immobile comunale rientrato nel Programma Integrato di riqualificazione delle periferie, esso è a tutti gli effetti sia per destinazione d'uso che per attività svolte equiparabile ad un laboratorio urbano. I P.I.R.P. si connotano come segue: sono finalizzati alla rigenerazione delle periferie urbane afflitte da gravi problemi di degrado fisico, sociale ed economico attraverso: interventi (materiali ed immateriali) atti a ricongiungerli alla città consolidata; interventi di risanamento del patrimonio edilizio e degli spazi pubblici; interventi di recupero e/o realizzazione di urbanizzazioni primarie e secondarie integrate alla residenza; il miglioramento della qualità ambientale, la promozione dell'occupazione e dell'iniziativa imprenditoriale locale, il contrasto all'esclusione sociale; sono elaborati con la partecipazione attiva degli abitanti, finalizzata a garantire interventi che rispondano ai loro bisogni e ne migliorino la qualità della vita con particolare riferimento ai bambini, agli anziani e ai diversamente abili; sono promossi dai Comuni ed attuati da Comuni, IACP e altri enti pubblici, imprese, cooperative, oltre che, con risorse proprie, da altri enti, associazioni e da privati; contengono un'idea di rigenerazione del quartiere in grado di legare tra loro i diversi interventi e dare impulso ad altre iniziative future. Normalmente noi procediamo con la richiesta di una SCIA temporanea mese per mese ed è valida a tutti gli effetti per l'attività di spettacolo. Tanto ciò premesso si richiede se tale documentazione sia ammissibile.

RISPOSTA: Si precisa che per spazi agibili che nel 2018-2019 hanno visto la realizzazione di “eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si sono svolti entro le ore 24 del giorno di inizio”, la licenza è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività di cui all’articolo 19 della legge n. 241 del 1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo.” Pertanto, è necessario allegare alla istanza di partecipazione all’Avviso, in relazione alla dimostrazione del possesso del requisito di cui all’art. 3 comma 5: segnalazione certificata di inizio attività di cui all’art. 19 della L 241/1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo (con ricevuta di trasmissione se digitale o con protocollo di arrivo agli uffici preposti se presentata in formato cartaceo).

DOMANDA: Tra i documenti da allegare al Bando di cui in oggetto è previsto l’agibilità per pubblico spettacolo rilasciata da una commissione. Nel caso in cui però il luogo preveda un numero di posti inferiore a 200 in base alla normativa attuale servirebbe una relazione tecnica progettuale asseverata da tecnico abilitato. Mi confermate di poter allegare ai fini del bando tale relazione tecnica ed eventuale scia per eventi con protocollo comunale?

RISPOSTA: Ai sensi dell’art. 3 “SOGGETTI AMMISSIBILI” comma 5 dell’”Avviso Pubblico per la definizione di un CIRCUITO DEI LUOGHI PUGLIA SOUNDS” si legge:
5. titolarità di licenza di agibilità per pubblico spettacolo, o di licenza di agibilità per pubblico spettacolo temporanea ottenuta per lo spazio da inserire nel Circuito nel corso del biennio 2018-2019.

Si precisa che per spazi agibili che nel 2018-2019 hanno visto la realizzazione di “eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si sono svolti entro le ore 24 del giorno di inizio”, la licenza è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività di cui all’articolo 19 della legge n. 241 del 1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo.” Pertanto, è necessario allegare alla istanza di partecipazione all’Avviso, in relazione alla dimostrazione del possesso del requisito di cui all’art. 3 comma 5: segnalazione certificata di inizio attività di cui all’art. 19 della L 241/1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo (con ricevuta di trasmissione se digitale o con protocollo di arrivo agli uffici preposti se presentata in formato cartaceo).

DOMANDA: Salve, vorrei alcune delucidazioni sul bando in oggetto: se la licenza di agibilità per pubblico spettacolo temporanea è stata ottenuta nell'anno 2020 in un periodo precedente alla data di scadenza non è utile ai fini del bando? Inoltre le autorizzazioni ottenute tramite la presentazione di scia per eventi sotto le 200 persone che si chiudono entro le 24.00 sono equiparabili e quindi utili per il bando in oggetto?

RISPOSTA: No, il bando prevede espressamente di considerare il biennio 2018-2019.
In relazione alla seconda domanda invece, si precisa che per spazi agibili che nel 2018-2019 hanno visto la realizzazione di “eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si sono svolti entro le ore 24 del giorno di inizio”, la licenza è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività di cui all’articolo 19 della legge n. 241 del 1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo.” Pertanto, è necessario allegare alla istanza di partecipazione all’Avviso, in relazione alla dimostrazione del possesso del requisito di cui all’art. 3 comma 5: segnalazione certificata di inizio attività di cui all’art. 19 della L 241/1990, presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo (con ricevuta di trasmissione se digitale o con protocollo di arrivo agli uffici preposti se presentata in formato cartaceo).